Buonaceto | La nostra uva
15893
page,page-id-15893,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,boxed, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

I doni preziosi della nostra Terra

La zona di produzione degli aceti balsamici è importantissima per le caratteristiche e specificità delle uve. Utilizziamo uve autoctone nere e corpose: lambrusca e lancellotta. L’aceto che ne deriva è molto nero, ricco di pigmenti e sostanze aromatiche, di gusto dolce ma soprattutto non aspro, delicato, sia all’olfatto sia al palato. Il podere Conti della Mutilena utilizza esclusivamente le uve tradizionali dei propri vigneti, coltivati solo per produrre i nostri aceti, utilizzando tutto il mosto che ne ricava e non solo le parti meno preziose e perciò più economiche. Il prodotto ottenuto è molto profumato e completo e, grazie alle sue proprietà organolettiche di altissimo pregio e il suo straordinario aroma, insaporisce:

  • cibi a lunga cottura, aggiungendolo poco prima di spegnere il fuoco
  • carpacci di carne e pesce, aggiunto al momento di servire in tavola
  • formaggi e insalate
  • gelato e frutta fresca

Un buon aceto, per merito delle fermentazioni che avvengono durante l’invecchiamento, possiede sostanze che gli permettono di amalgamarsi in modo ottimale all’olio, e ce ne fa apprezzare a fondo il gusto e l’equilibrio. Invece un prodotto poco invecchiato e poco equilibrato tende a separarsi velocemente dall’olio.